Catoptrofobia (1) - Copia
Ora che il Milan è in mano alla nuova dirigenza, Silvio Berlusconi può dedicarsi completamente al suo gioco preferito. Per ridare lustro alla rosa, il Cavaliere pensa ad acquisti di pregio. Vecchie facce, nuove proposte, puntare sulla fama pregressa è la strategia che il presidente vuole mettere in campo. D’Urso e Panicucci, direttamente dalla rete ammiraglia di Mediaset, sono i rinforzi pensati per la difesa; Galliani potrebbe trovare posto a centrocampo e in cabina di regia si parla di Mario Giordano e Paolo Del Debbio, giocatori duttili e di spessore, capaci di giocate individuali imprevedibili. Raggiunto dai microfoni di tutta la nazione, Del Debbio ha così risposto:
Orizzontali per articoli
I due pupilli, reduci da una stagione gratificante presso TG4 (Giordano) e Quinta colonna (Del Debbio) sono entrambi nel mirino del Cavaliere, che ha dichiarato di volerli ad Arcore per ottimizzare la visione di gioco e l’apertura mentale di tutto lo spogliatoio.
Brunetta non ha ancora preso contatti coi rispettivi procuratori, ma è ottimista e conta di organizzare una cena elegante al più presto. Sui rumors che danno le presentatrici già alla corte del Cavaliere, Brunetta risponde:
Orizzontali per articoli
Con l’acquisto della coppia di centrali, la difesa azzurra, già rinforzata dall’arrivo di Vincenza Labriola (che ha rescisso il contratto con la squadra allenata da Grillo) diventa granitica e inaffondabile. Da sistemare la fascia destra, dal momento che Dodo vuole lasciare l’albero azzurro, ma per lui c’è un offerta di rinnovo che la dirigenza definisce squisita.
In partenza Antonio Razzi, che secondo i tabloid è già votato a un futuro coreano, ma soprattutto, nel mirino di molti club c’è  Michela Vittoria Brambilla, punta di diamante di FI che, con la fondazione del Movimento animalista, ha già reso lo spogliatoio molto più cuccioloso. Definita incedibile dallo stesso Berlusconi, il Cavaliere conta di sfruttare gli inserimenti canini sulle fasce e la tenerezza degli agnelli come diversivo.
Gioverà alla squadra? Sarà il tempo a dircelo.
Sarà un mercato estivo spumeggiante, su questo non ci sono dubbi. Berlusconi ha una lunga lista di precedenti aperture politiche a personaggi completamente estranei all’arte del governo, da Sgarbi a Iva Zanicchi, passando per Previti e Carfagna. Eroi che Forza Italia forse non meritava, ma di cui aveva indubbiamente bisogno! A coloro che sostengono la pericolosità del digiuno politico dei candidati, Berlusconi risponde con determinazione:
Orizzontali per articoli